Project Description

Dedicata a Paolo,  Fulgore del giglio d’oro.

 Baciato dalla grazia creatrice, la fede, gli è musa ispiratrice; l’estro, gli allevia ogni dolore quando l’umano in lui si fa scultore.

Artefice e artista di statuaria ardita, energia e vita infonde all’opera finita; sagace spirito con vena ingegnosa, in solitudine crea, con forza prodigiosa. Anima d’artista, che ha viaggiato ma senza mai il piede aver posato tra la mitica Amorgo, l’isola cicladica, e i templi pagani di Ninive antica.

Come d’Inanna, le colonne, ornate con inserti di argille colorate, così, con schegge di vetro variegate decora totemiche statue cementate.

Demiurgo di razza, gran cuore umano: il suo spirito brilla d’amore francescano; gli è caro il sacro ed alquanto il profano, che tuttavia crea con perizia e mano e senza mai andar troppo lontano, precorre i tempi, per nuove realtà.

Con Fraterna Amicizia. Gianfranco Di Bernardini

(L’Aquila, Gennaio 2014)

 

Uomo chi sei? Dove vuoi arrivare?

Uomo chi sei? Dove vuoi arrivare?

Borioso

Borioso

La preda del male

La preda del male

Mostre personali a cura di Antonietta Campilongo

Opere Scultorie | Mostra personale di Paolo Paleotti